Tu sei qui

Direzione centrale dei servizi civili per l'immigrazione e l'asilo

L'attività della Direzione Centrale si articola in due grandi settori di intervento: l'immigrazione e l'asilo.

Prefetto Michela Lattarulo

 

La Direzione Centrale dei Servizi Civili per l’Immigrazione e l’Asilo svolge la propria attività su un’ampia sfera di competenze occupandosi, in via principale, della governance dell’accoglienza dei migranti che giungono irregolarmente nel nostro paese e dei richiedenti asilo. Tale attività è fondata su un articolato sistema delineato dal D. Lgs. n. 142/2015, in attuazione della direttiva 2013/33/UE- recante norme relative all’accoglienza dei richiedenti protezione internazionale, nonché della direttiva 2013/32/UE- recante procedure comuni ai fini del riconoscimento e della revoca dello status di protezione internazionale.

Il sistema dell’accoglienza, nel rispetto della normativa nazionale e comunitaria, assicura le necessarie condizioni in centri dedicati, tenendo conto dell’andamento dei flussi migratori via mare e di quelli provenienti dai confini terrestri.

La governance è caratterizzata dall’accoglienza di:

  • I livello nei centri di cui agli artt. 9 e 11 (ex CARA e CAS) del D.lgs. 142/2015, dislocati nell’intero territorio nazionale e riservati ai richiedenti asilo;
  • II livello assicurata dal Sistema di Accoglienza e Integrazione – S.A.I. (ex SIPROIMI già SPRAR) come denominato per effetto della modifica introdotta dall’art. 2 del D.L. n. 113/2018, destinato alle seguenti categorie di migranti:
    • richiedenti protezione internazionale
    • titolari di protezione internazionale
    • minori stranieri non accompagnati, nonché, su disposizione dell’Autorità  Giudiziaria minorile, neomaggiorenni fino al 21° anno di età;
    • titolari di permesso di soggiorno per cure mediche, per protezione sociale, per violenza domestica, per particolare sfruttamento lavorativo, per calamità e per atti di particolare valore civile, qualora non accedano a sistemi di protezione specificamente dedicati;
    • titolari di permesso per protezione speciale;
    • titolari di permesso per casi speciali rilasciato ai sensi dell’articolo 1, comma 9, del decreto-legge n. 113/2018, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 132/2018 (permesso di soggiorno per gravi motivi di carattere umanitario).

Inoltre, la Direzione Centrale assicura:

  • l’operatività dei punti di crisi (c.d. hotspot), di soccorso e di prima assistenza agli stranieri rintracciati  in  occasione  dell'attraversamento irregolare della  frontiera  interna  o  esterna  ovvero  giunti  nel territorio nazionale a seguito di operazioni di salvataggio  in  mare;
  • il raccordo in materia di accoglienza dei minori stranieri non accompagnati;
  • il controllo e il monitoraggio dell’accoglienza dei centri di accoglienza anche attraverso convenzioni con organizzazioni internazionali e umanitarie (es: UNHCR, OIM);
  • la piena operatività dei Centri di permanenza per il rimpatrio (CPR) e l’implementazione degli stessi secondo le previsioni normative della legge n. 46/2017;
  • la verifica dell’attuazione dei progetti di rimpatrio volontario assistito -RVA-, finalizzati ad assistere in maniera organizzata i migranti che intendono, su base volontaria, fare rientro nel proprio Paese di origine.
  • gli adempimenti necessari per la determinazione dello Stato UE competente per l’esame della domanda d’asilo presentata in uno degli Stati membri da un cittadino di un Paese terzo (o apolide) ai sensi della cd. normativa Dublino (attualmente Regolamento (UE) 604/2013 in vigore dal 1° gennaio 2014, in combinato disposto con il regolamento EURODAC, n. 603/2013), nonché le attività necessarie alle procedure di ricollocazione di richiedenti asilo dall’Italia verso altri Stati Membri in base a meccanismi di solidarietà all’interno dell’Unione Europea

 

La Direzione Centrale dei Servizi Civili per l’Immigrazione e l’Asilo gestisce altresì, le attività di accoglienza conseguenti alle operazioni di evacuazione umanitaria, svolte anche in collaborazione con l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati - UNHCR. 

 
ORGANIZZAZIONE

 

SCARICA L'ORGANIGRAMMA (PDF)