Tu sei qui

La Carta dei valori della cittadinanza e dell’integrazione

Il modello di accordo di integrazione predisposto per la sottoscrizione del patto tra straniero e Stato, oltre a prevedere, all'articolo 1, gli impegni dello straniero, indica,  la dichiarazione, da parte dell'interessato, di aderire alla Carta dei valori della cittadinanza e dell’integrazione di cui al decreto del Ministro dell’interno 23 aprile 2007,  impegnandosi a rispettarne i principi.
 
La decisione di elaborare la Carta dei valori della cittadinanza e dell’integrazione è stata adottata nel 2007 per riassumere e rendere espliciti i principi fondamentali del nostro ordinamento che regolano la vita collettiva, sia dei cittadini che degli immigrati, cercando di focalizzare i principali problemi legati al tema dell’integrazione. La Carta, redatta secondo i principi della Costituzione italiana e delle principali Carte europee e internazionali dei diritti umani, si sofferma in modo particolare su quei problemi che la multiculturalità pone alle società occidentali.
 
Con il decreto pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 15 giugno 2007 è avvenuto il  “varo” della Carta, al quale si riconosce il valore di direttiva generale per l’Amministrazione dell’Interno.

 

Ultima modifica:
03/05/2016 - 17:05