Tu sei qui

Consigli Territoriali per l’Immigrazione: ad oltre dieci anni dalla loro istituzione, una Circolare del Capo Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione traccia le linee di indirizzo delle future attività

Con Circolare n 312 del 14 gennaio 2015 il Capo del Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del Ministero dell’Interno, prefetto Mario Morcone, ha tracciato le linee di indirizzo delle future attività connesse al ruolo dei Consigli Territoriali dell’Immigrazione, organismi introdotti nel sistema italiano di governance da oltre dieci anni e pronti ad affrontare una nuova stagione dei flussi migratori nel nostro Paese, che hanno registrato incrementi particolarmente consistenti. Nello specifico il provvedimento ministeriale ha puntualizzato le linee di intervento generale in una serie di aspetti ritenuti fondamentali  e imprescindibili per l’ottimale risultato che l’Amministrazione Pubblica è tenuta a conseguire in termini di sviluppo armonico dei diversi livelli di governance relativi al processo di integrazione. [viminale rampa]
Si tratta di un approccio che è stato condiviso dalle 28 delegazioni ministeriali di tutti e  i partner comunitari intervenuti alla Conferenza Interministeriale tenutasi il 5 e 6 novembre 2014 a Milano e che ha i quattro profili più salienti nell’Affrontare l’integrazione con approccio globale, nella Non discriminazione, nel Mainstreaming delle politiche di integrazione e nel Monitoraggio delle politiche di integrazione.
Sulla base di queste premesse vengono indicate in modo analitico le linee di intervento generale finalizzate a coadiuvare l’attività, sempre più indispensabile, in ambito provinciale:  la governance multilivello, il monitoraggio, l’informazione, la formazione, le priorità operative di immediato  impatto e la gestione delle risorse comunitarie.
Il valore aggiunto del documento del Capo Dipartimento è determinato dai risultati della  citata Conferenza Europea dell’Immigrazione di Milano, puntualmente riportati nella Circolare inviata a tutti i Prefetti in sede ed a tutti i referenti dei Consigli Territoriali dell’Immigrazione.


Ultima modifica:
11/04/2016 - 12:57