Tu sei qui

Immigrazione : presentata la Campagna informativa “Aware Migrants”

Immigrazione : presentata la Campagna informativa “Aware Migrants”

Roma, 28 luglio 2016- Oggi, presso la Sala Conferenze dell’Associazione Stampa Estera, il Ministro dell’Interno  Angelino Alfano e il Capo Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione, Mario Morcone, insieme al direttore dell’Ufficio di coordinamento per il Mediterraneo dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim)Federico Soda,  hanno presentato alla stampa la Campagna informativa “Aware Migrants”.

Il progetto si inserisce nel quadro delle attività a supporto della leadership italiana al Programma Regionale di Sviluppo e Protezione per il Nord Africa (Regional Development and Protection Programme for North Africa), in sinergia con le altre iniziative previste dall’agenda post- Valletta.

Il capo dipartimento ha messo in evidenza che si tratta di una campagna composita, moderna, che prevede un sito web, con  testimonianze video ed audio, piattaforme social, che garantiscono un’ampia diffusione, ed una canzone “Aware Brothers, Aware Sisters” che esprime al meglio il messaggio dell’iniziativa.

Morcone ha sottolineato che il progetto intende informare i potenziali migranti, nei paesi di origine e di transito, sui rischi che potrebbero correre nel corso dei loro viaggi verso l’Europa : dai pericoli legati alle proibitive condizioni di  viaggio,  alla traversata nel deserto e del mar Mediterraneo, durante la quale spesso diventano vittime di abusi e violenze. La campagna si colloca nell’ambito del “Migration Compact” e delle iniziative a sostegno dell’Africa, ha infine concluso.

Il ministro Alfano si è soffermato sull’approccio umanitario al fenomeno migratorio da parte del Governo italiano, sostenendo che ci potremo definire un grande Paese solo quando dimostreremo di essere un popolo che accoglie e che fa rispettare le regole.

‘Con questa iniziativa vogliamo provare a buttare una bottiglia in mare con la speranza che arrivi dall’altra parte’, con dentro il chiaro messaggio ‘Tu, migrante che insegui un sogno, corri il rischio di vivere un incubo’.

Nel dettaglio, il progetto è stato poi illustrato dal direttore dell’Ufficio di coordinamento per il Mediterraneo dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), Federico Soda, e dal responsabile dell’Ufficio relazioni internazionali del dipartimento per le Libertà civili e l’immigrazione, Carmelita Fortunata Ammendola.

Ultima modifica:
21/03/2018 - 14:35