Tu sei qui

Protocollo di intesa tra Ministero dell'Interno e CONI

Promozione di attività sportive per i minori stranieri ospitati nel sistema di accoglienza nazionale

Il Sottosegretario di Stato all'Interno Domenico Manzione ed il Presidente del CONI Giovanni Malagò, nella giornata del 13 maggio 2016 hanno firmato il "Protocollo d'intesa tra il Ministero dell'Interno e il CONI sulle modalità di collaborazione circa la diffusione, la pratica e l'implementazione di attività sportive a favore di minori stranieri ospiti nel Sistema di accoglienza nazionale".

Protagonista dell'accordo e della conferenza stampa che anticiperà la firma dello stesso, è il valore dello sport, quale prezioso strumento di integrazione per i minori stranieri presenti nei centri di accoglienza allestiti sul territorio italiano, oltre che pratica insostituibile per la formazione di tutti i giovani sotto il profilo psico-fisico e morale-comportamentale.

La presentazione dell'iniziativa è stata affidata al Direttore centrale per le politiche dell'immigrazione e dell'asilo, Prefetto Scotto Lavina, sono intervenuti il Ministro dell'Interno Angelino Alfano e il Sottosegretario di Stato Manzione. Il Presidente del CONI Malagò ha concluso gli interventi prima della firma del Protocollo d'Intesa.

All'evento hanno partecipato anche 20 ragazzi stranieri provenienti dai centri di accoglienza in rappresentanza di quel mondo che è necessario tutelare e che costituisce il destinatario principale del progetto condiviso da Ministero dell'Interno e CONI, che pone la valenza dello sport al servizio della integrazione dei giovani migranti.

Ultima modifica:
28/07/2016 - 14:50