Tu sei qui

Convegno sulla “Integrazione Donne”

Presso la sede del Consiglio Nazionale delle Ricerche in Roma convegno sulla “Integrazione Donne” nell’ambito della attività dello European Migration Network

Per il Ministero dell’Interno hanno partecipato i viceprefetti Francesca Tavassi, Alberto Bordi e Francesca Alletto

 

Si è svolto, giovedì 16 giugno 2016, presso la sede del Consiglio Nazionale delle Ricerche in Roma il Focus Integrazione sulle Donne, incontro di studio organizzato nell’ambito delle attività dello European Migration Network. Ha aperto i lavori il viceprefetto  aggiunto Alberto Bordi, dirigente responsabile del servizio I della Direzione centrale per le politiche dell’immigrazione e dell’asilo del Ministero dell’Interno  e membro italiano dello steering board presso la Commissione Europea per EMN, il quale ha svolto nel convegno anche il ruolo di coordinatore degli interventi. 

Dopo la panoramica introduttiva del dirigente ministeriale, ha preso la parola il viceprefetto Francesca Tavassi, presidente supplente della Commissione Nazionale per il diritto di Asilo che ha presentato al pubblico intervenuto i dati aggiornati  sulle richieste di protezione internazionale, sulle decisioni adottate e sulla componente femminile dei richiedenti  asilo, rispondendo poi alla nutrita fila di domande in materia di protezione umanitaria, di EASO (European Asylum Support Office), di COI (Country of Origin Information) e di altri aspetti relativi alla attività delle Commissioni Territoriali, con particolare riguardo alla dinamica delle “interviste” agli immigrati asilanti.

A seguire un apprezzato intervento della dottoressa Maura Misiti, ricercatrice del CNR, sulla vulnerabilità delle donne migranti e sui i connessi rischi di violenza. I lavori congressuali nella prestigiosa aula della biblioteca Guglielmo Marconi, sono proseguiti con la relazione della professoressa Maria Paradiso che ha riportato le dinamiche e gli esiti del progetto Medchange (Marie Curie) riferito alle donne migranti in Campania. Di grande interesse le esperienze raccontate sia da Tatiana Nogailic rappresentante di AssoMoldave e sia da Angela Spencer Teque, capoverdiana della associazione Ponte Internazionale.

Le conclusioni, seguite all’intervento del dottor Andrea Crescenzi (CNR) sugli hotspot, sono state svolte dal viceprefetto Francesca Alletto.

Coordinamento scientifico a cura di Marco Accorinti e da Maria Eugenia Cadeddu.

Ultima modifica:
17/06/2016 - 10:38
Allegati: