Tu sei qui

Con 'Radici' un punto di vista diverso sugli immigrati

Torna su Rai3 dal 12 giugno, alle ore 23, 'Radici, l'altra faccia dell'immigrazione', realizzato in collaborazione con il Dipartimento Libertà civili e Immigrazione del ministero dell'Interno.
 
Quarta edizione per il programma cofinanziato dal Fondo europeo per l'integrazione dei cittadini di Paesi terzi (Fei) 2007-2013, che racconta i luoghi e la cultura dei Paesi da cui provengono i cittadini stranieri immigrati in Italia protagonisti delle storie narrate, che quest'anno accompagnano gli spettatori in Tunisia, Albania, Repubblica Dominicana, Perù e Filippine, accompagnati dal conduttore Davide Demichelis.
 
Novità dell'edizione 2015 il 'Com'è andata a finire', una sorta di 'check' sull'evoluzione delle storie dei protagonisti delle prime puntate del programma, trasmesse nel 2011, per vedere come si è sviluppata la loro vita, e quindi il loro percorso di integrazione, in Italia, tornando anche a visitare i loro Paesi d'origine.
 
Un punto di vista diverso, insomma, su immigrazione, pluralismo, integrazione e cittadinanza, il punto di vista dei diretti interessati, che accende la luce su realtà forse ancora poco conosciute: di altri Paesi, ma anche di un'altra parte di Italia, quella delle comunità immigrate e dei nuovi cittadini.
 
'Radici' è anche sui social, con l'account Twitter @RadiciRai3 e la pagina Facebook.

 

Ultima modifica:
26/04/2016 - 13:21